Clima umido, brutto tempo, pioggia. L’inverno piano piano si avvicina e porta con sé malanni come raffreddore, mal di gola e tosse. Il freddo e il fatto di passare molto tempo in luoghi chiusi rendono più vulnerabile l’apparato respiratorio a virus e batteri, che si diffondono rapidamente nell’ambiente.

Per la prevenzione e il trattamento dei malesseri invernali è consigliabile ricorrere a sostanze naturali che, in sinergia, risolvono i sintomi a livello fisiologico. Gli integratori alimentari, le tisane e i suffumigi con erbe officinali sono sicuri e ben tollerati e risultano adatti ad essere impiegati quando il corpo è più esposto a condizioni ambientali ostili.

Bisogna ricordare che per guarire completamente ed evitare ricadute sarebbe bene stare a riposo, al caldo e bere molti liquidi come tisane e spremute. Completano il tutto una dieta variegata, ricca di cibi freschi di stagione, una vita poco stressante e un buon riposo.

In più si possono assumere prodotti contenenti principi attivi ad azione immunostimolante, che aiutano l’organismo a difendersi contro infezioni e infiammazioni e limitano le recidive. Tra tutte, la pianta maggiormente impiegata è l’Echinacea, che possiede specifiche proprietà: stimola il sistema immunitario, è antibatterica, antivirale, antifungina e antinfiammatoria, limita il progredire delle infezioni e ne riduce i sintomi.

Foto | avogel_schweiz su Flickr